Obiettivo della Scuola è la formazione di Medici di Sanità Pubblica, dotati di un bagaglio culturale e metodologico multidisciplinare, allargato cioè ai domini giuridico, economico, statistico, sociologico ambientale ed impiantistico, vocati alla collaborazione multi-professionale ed al ruolo di interfaccia fra gli aspetti sanitari e quelli politici ed amministrativi delle attività di tutela, promozione e recupero della salute umana.

 

Recenti ricerche (Turello, 2004; Fara, 2005) hanno rilevato che i principali ambiti occupazionali dei Medici Specialisti in Igiene e Medicina Preventiva sono, nell’ordine:

–   dipartimenti di prevenzione;

–   organizzazione dell’assistenza sanitaria territoriale;

–   direzioni mediche di presidio ospedaliero;

–   direzioni strategiche aziendali.

Mentre una certa rilevanza in tal senso ha anche la ricerca universitaria, è noto che la libera professione e l’attività di consulenza non sono abituali appannaggi degli Specialisti in Igiene e Medicina Preventiva.

 

I “prodotti” della Scuola sono professionalmente orientati alle attività di

  • Promozione della salute comunitaria (ma anche individuale);
  • Vigilanza e prevenzione dei rischi per la salute umana di natura ambientale, comportamentale ed impiantistica;
  • Programmazione, organizzazione, gestione e valutazione dei servizi sanitari.

Il presente “modello” si basa sulla normativa esistente e sulla esperienza maturata con la più che trentennale storia della “vecchia” Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva dell’Università di Siena a suo tempo (1969) fondata dal Prof. Giulio Bosco.

 

Importanti spunti sono stati presi dal “Contratto Formativo” della Scuola Torinese del Prof. Renga e dalle esperienze presentate da diverse Scuole di altre Università nei Congressi e nelle Riunioni del Collegio dei Docenti della Società Italiana di Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI).

 

Ispirazione costante nella messa a punto del “modello” è stata presa dai lavori della Consulta degli Specializzandi della suddetta Società.

 

Idee relative alla organizzazione ed alla mutuazione dei moduli didattici ed al tutoraggio delle Tesi sono state raccolte presso:

  • London School of Hygiene and Tropical Medicine
  • Harvard School of Public Health (Boston)
  • London School of Economics
  • Karolinska Institutet (Stoccolma)

strutture con le quali abbiamo una intensa collaborazione.

ORGANIGRAMMA

COORDINATORE

Nicola NANTE

COMITATO ORDINATORE

(nominato dal Consiglio di Facoltà di Medicina e Chirurgia in data 23 Giugno 2009)

NANTE Nicola ( MED/42) coordinatore,

BATTISTA Giuseppe (MED/44),

CICCOLI Lucia (MED/04),

DI PIETRA Roberto (SECS-P/07),

MESSINA Gabriele (MED/42),

ROSSI Stefania (MED/42),

SCRIBANO Angelo (FIS/01)

 

DOCENTI

BARAZZUOLI Piero
MESSERI Andrea
BARBINI Paolo
MESSINA Gabriele
BATTISTA Giuseppe
MOIRANO Fulvio
BUCCIANTI Cinzia
NANTE Nicola
CICCOLI Lucia
PAGANI Roberto
CECCHINI Michele
PALLECCHI Lucia
DI PIETRA Roberto
QUERCIOLI Cecilia
GABBRIELLI Mario
ROSSI Stefania
GAGGI Carlo
SANCASCIANI Simonetta
LAZZERI Giacomo
SALLEOLINI Massimo
LAZZERONI Lara
SCRIBANO Angelo

 

TUTOR

Prof. BATTISTA Giuseppe

Prof. NANTE Nicola

Prof. MESSINA Gabriele

Dott.ssa QUERCIOLI Cecilia

Dott.ssa SANCASCIANI Simonetta