Dalla Conferenza di Alma Ata nel 1978 emerse il concetto di Primary Health Care come assistenza sanitaria “essenziale” basata su metodi e tecnologie pratici, scientifici e socialmente accettabili: un’assistenza resa universalmente accessibile (nell’ambito del programma “salute per tutti”) ed a costi sostenibili.
Questo Corso si focalizza sul concetto di Primary Health Care, ma più in generale affronta il tema dell’assistenza sanitaria territoriale, livello organizzativo sanitario attualmente oggetto di maggiore attenzione politica e passibile dei più promettenti sviluppi sia sotto il profilo della massimizzazione dei benefici di salute che della ottimizzazione dei costi sanitari. Ne verranno evidenziati obiettivi, funzioni, strutture, professionalità, adottati a livello internazionale, nazionale e regionale.
Esso approfondisce temi di storia della medicina e della sanità pubblica, legislazione sanitaria, sociologia ed antropologia, organizzazione dei servizi sanitari e socio-sanitari, medicina di comunità, ecc.

Obiettivi formativi

• Discutere il concetto di Sanità Pubblica;
• Descrivere, con esempi, le principali tipologie di sistemi sanitari;
• Descrivere l’evoluzione del sistema sanitario italiano dalle origini ai giorni attuali;
• Discutere il concetto di primary health care, i suoi contenuti, le sue integrazioni (e relativi risvolti organizzativi e funzionali) con gli altri momenti assistenziali di competenza sanitaria e sociale;
• Descrivere l’organizzazione e l’attività di un Distretto Sanitario;
• Definire nella loro struttura e funzione: una società della salute, una casa della salute, una unità complessa di cure primarie, una aggregazione funzionale territoriale;
• Portare esempi di modelli di assistenza territoriale adottati a livello internazionale e nazionale;
• Discutere i concetti di percorso assistenziale, di continuità assistenziale e le loro soluzioni organizzative;
• Descrivere i rapporti, potenziali ed in essere, tra i diversi livelli assistenziali: territorio-ospedale, territorio-prevenzione collettiva;
• Elencare e descrivere il ruolo delle figure professionali coinvolte nell’assistenza sanitaria e socio – sanitaria territoriale e loro possibilità/gap di integrazione;
• Delineare le modalità di erogazione e funzione dell’assistenza farmaceutica, della diagnostica estraospedaliera, della specialistica ambulatoriale, e le loro principali criticità;
• Discutere dei principali programmi di prevenzione secondaria, della loro organizzazione e gestione, nonché degli indicatori di qualità per la valutazione degli screening oncologici.

Materie

MEDICINA SOCIALE E DI COMUNITA’ (MED/42)
ORGANIZZAZIONE DELL’ASSISTENZA SANITARIA TERRITORIALE (MED/42)
SANITA’ PUBBLICA (MED/42)

Inizio: 05.03.2018

Per ulteriori informazioni:

Ph: 0577/234084

Email: phrlcorsi@unisi.it